Durante la fase di pianificazione del lavoro il revisore identifica i rischi di errori significativi e, valutata l’affidabilità del sistema di controllo interno (tramite anche lo svolgimento delle  procedure di conformità ritenute opportune) definisce quali siano le procedure di validità che gli permetteranno di raccogliere sufficienti ed appropriati elementi probativi a fondamento del suo giudizio sul bilancio. Le procedure di …

Il D.Lgs. 123/2012 ha introdotto ex novo il 4° comma dell’art. 2501-quater c.c. La situazione patrimoniale delle società partecipanti alla fusione, redatta dall’organo amministrativo in base alle norme sul bilancio d’esercizio, può ora essere omessa, se vi rinunciano all’unanimità i soci e i possessori di altri strumenti finanziari che attribuiscono il diritto di voto di ciascuna delle società partecipanti alla …

I conti d’ordine sono annotazioni di memoria, a corredo della situazione patrimoniale­ e finanziaria esposta dallo stato patrimoniale, ma che non costituiscono attività e passività in senso proprio. Ai sensi dell’art. 2424 c.c., in calce allo stato patrimoniale devono risultare le garanzie prestate direttamente o indi­rettamente distinguendosi tra fideiussioni, avalli, altre garanzie personali e garanzie reali, ed indicando separatamente, per …

In riferimento alla revisione dell’area del personale possiamo anzitutto analizzare quanto proposto dalla disciplina civilistica in ordine ai seguenti articoli: • Art. 2120 c.c. – Disciplina del TFR; • Art. 2424 c.c. – Contenuto dello Stato Patrimoniale; • Art. 2425 c.c. – Contenuto del Conto Economico; • Art. 2427 c.c. – Contenuto della Nota Integrativa; • Principio contabile n. 19: …

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il parere n.180772 del 28/08/2012, ha soddisfatto la richiesta di chiarimenti degli uffici del registro delle imprese di Lecce e di Novara in merito alla necessità o meno di nomina di un sindaco supplente, in caso di organo di controllo monocratico. In particolare il Ministero dello Sviluppo economico ha ritenuto che la risposta a tale …

Nell’ambito delle soluzioni pre-concorsuali, le esigenze primarie di una società in crisi riguardano la necessità di evitare azioni cautelari ed esecutive dei creditori e di tutelare le eventuali nuove risorse finanziarie, necessarie al superamento della crisi stessa. I piani di risanamento non prevedono forme di sospensione automatica delle azioni individuali dei creditori; tale mancanza potrebbe, durante l’esecuzione del piano, obbligare …

Con l’informativa n. 61 del 27 Luglio 2012, il CNDCEC  ritiene applicabile anche per i tirocinanti commercialisti e per i tirocinanti esperti contabili la retroattività del “tirocinio ridotto”,  che riguarderebbe pertanto anche i praticanti che abbiano intrapreso il percorso del tirocinio in una data anteriore a quella di entrata in vigore del DL n. 1/2012, conv. con modif. dalla L. …

Ai sensi dell’art. 2492 c.c., compiuta la liquidazione, i liquidatori devono redigere il bilancio finale, indicando la parte spettante a ciascun socio nella divisione dell’attivo. Il bilancio, sottoscritto dai liquidatori e corredato dalla relazione del collegio sindacale e del soggetto cui spetta la revisione legale dei conti, è depositato presso il registro delle imprese. Secondo il principio contabile OIC 5, …

Nel corso delle procedure di revisione sul patrimonio netto, non è infrequente che il revisore (o il sindaco-revisore) riscontri che i soci abbiamo effettuato, nel corso dell’esercizio, dei versamenti a favore della società revisionata. In tali casi, si pone il problema di capire quale sia la natura di tali versamenti e, conseguentemente, di verificare se: – tali versamenti siano stati correttamente esposti …

Nella redazione del bilancio, la valutazione delle voci deve essere fatta secondo prudenza e nella prospettiva della continuazione dell’attività (going concern), intesa come l’insieme delle circostanze della gestione d’azienda che costituiscono condizioni di esistenza della stessa. Agli organi di controllo e ai soggetti cui spetta la revisione legale dei conti è demandata la verifica della sussistenza del presupposto della continuità …

Il collegio sindacale nella sua attività di vigilanza deve verificare se l’organo amministrativo effettui tempestivamente la riduzione del capitale sociale nei casi previsti dalla legge e formalmente rientranti per le S.P.A. negli articoli 2327, 2445, 2446 e 2447 del c.c., per le S.R.L., negli articoli 2463, 2482,  2482-bis e 2482-ter del c.c.. In caso di riduzione volontaria del capitale sociale …

Il CNDCEC ha pubblicato nel mese di febbraio 2012 le Linee guida per l’organizzazione del collegio sindacale incaricato della revisione legale dei conti. Il documento evidenzia diversi aspetti riguardanti l’incarico di revisione svolto dal collegio sindacale. Nel paragrafo R.10.70 viene approfondita la “Cessazione dell’incarico”. Nel documento viene evidenziato che ai componenti del collegio sindacale, anche quando incaricato della funzione di …