E’ stato pubblicato dall’Assirevi nel proprio sito (http://www.assirevi.it/index.php?sez=quaderni) il quaderno n. 14 rubricato “Liste di controllo dei principi di redazione del bilancio d’esercizio e consolidato (principi contabili nazionali oic)”. Con tale documento Assirevi ha messo a disposizione dei soggetti incaricati della revisione le liste di controllo complete ed aggiornate a seguito dell’evoluzione nella normativa e nei principi contabili di riferimento …

La Commissione Tecnica Assicurativa e la Commissione Tecnica Servizi Finanziari dell’Assirevi (Associazione Italiana Revisori Contabili) hanno redatto, nel febbraio 2014, il quaderno n.11, il quale contiene delle liste di controllo per l’informativa di bilancio di banche, intermediari finanziari, SIM, SGR e  società di assicurazione. Il quaderno intende fornire uno strumento di lavoro aggiornato ai revisori incaricati del controllo sui bilanci …

La Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa), con delibera n. 18750 del  19 Dicembre 2013, ha  dettato un nuovo regolamento in materia di procedimento sanzionatorio, ai sensi dell’articolo 24 della Legge 28 Dicembre 2005, n. 262 e successive modificazioni. L’esigenza della Consob di definire, con esaustività e rigore, un insieme di regole organizzative e procedurali che determinino …

È stato pubblicato sul sito dell’Organismo Italiano di Valutazione (Oiv) un discussion paper in merito alle linee guida per l’impairment test dell’avviamento in contesti di crisi. Il documento offre un’analisi delle problematiche più rilevanti in contesto di crisi, analizza i presupposti logici per affrontarle e suggerisce alcune linee guida, al fine di identificare un processo di impairment in un contesto …

Dal 1° gennaio 2012 il comma 2 bis dell’articolo 13 della Tariffa, prima parte, allegata al D.P.R. 642/1972, relativa all’imposta di bollo applicabile agli estratti conto dei conti correnti e dei libretti di risparmio inviati da banche e poste, ora prevede un’imposta fissa rispettivamente di 34,20 € se il titolare è una persona fisica ovvero di 100 € se il …

Con l’introduzione delle nuove regole sulla tracciabilità sui pagamenti in contante, per effetto dell’art. 12, comma 1, del D.L. 201/2011 (in vigore dal 6 gennaio 2012, data di pubblicazione in G.U.), sono state introdotte alcune modifiche alle norme in materia di emissione di assegni bancari e circolari e di libretti al portatore. Entro il 31 marzo 2012 i libretti di …

Nelle cessioni d’azienda è elevato il rischio di contenzioso con il fisco italiano, che tipicamente utilizza ancora le controverse diposizioni dell’art. 2 del D.P.R. 460/1996 per il calcolo dell’avviamento ai fini fiscali, che spesso conducono a risultati enormemente divergenti rispetto ai tradizionali metodi valutativi utilizzati dalla prassi. Le società finanziarie o mobiliari (ad es. le SGR), a motivo della loro …

La nuova tassazione dei redditi di natura finanziaria incide sulle aliquote delle ritenute e delle imposte sostitutive, ma non sui principi generali di tassazione di tali redditi. Per l’individuazione dei titoli equiparabili ai Bot (e, dunque, con ritenuta d’imposta al 12,5%), occorre fare riferimento alla nota del ministero delle Finanze (prot. n. 14/942925) del 1° giugno 1994, che contiene emittenti …

Cambiano i controlli della tassazione dei “pronti contro termine”. Sono previste due differenti aliquote di tassazione, con riferimento agli interessi e alla differenza di prezzo. Gli interessi maturati sul titolo sottostante saranno tassati al 20% dal 1° gennaio 2012, ad eccezione del caso in cui si tratti di titoli di Stato o equiparati o di titoli di Stato esteri white …

L’aliquota fiscale applicabile (27% o 20%) ai certificati di deposito segue il criterio generale dell’esigibilità sancito dall’art. 2, comma 9, del D.L. 138/2011; la data di esigibilità degli interessi è dunque quella in cui giungono a scadenza, a prescindere dal periodo di maturazione. Se lo svincolo delle somme e l’accredito degli interessi avviene successivamente al 31 dicembre 2011, la loro …

A differenza di fusioni e scissioni, il D.Lgs. 58/1998 (TUF) non prevede un’autorizzazione preventiva della Banca d’Italia per le operazioni di cessione e conferimento d’azienda effettuate da SGR. Tuttavia, il Regolamento di Banca d’Italia del 14 aprile 2005, Titolo IV, Capitolo 4, Sezione II, prevede (nell’ambito di operazioni che possono avere riflessi significativi sull’operatività complessiva dell’intermediario, sull’adeguatezza patrimoniale e/o sull’assetto …