Il lease-back (conosciuto anche come sale and lease-back) è un’operazione che consiste nella cessione di un bene (mobile o immobile) tramite contratto di vendita ad una società di leasing e nella successiva stipulazione di un contratto di locazione per il medesimo bene (retro-locazione). Il cedente si trasforma così da proprietario del bene ad utilizzatore dello stesso. Come in tutti i …

Secondo gli IFRS/IAS, le rimanenze sono beni destinati alla vendita durante il normale corso dell’attività, ovvero all’utilizzo nel processo produttivo oppure alla vendita come materie prime. Queste vanno incluse fra le attività correnti, anche se il realizzo avverrà dopo l’anno (12 mesi). Non è prevista la suddivisione richiesta dal nostro art. 2424 Cod. Civ. anche se per le rimanenze legate …

Anche negli Ifrs i vari fenomeni aziendali quali la manifestazione di errori o di cambiamenti di diversa natura, si possono inquadrare in tre categorie: • i cambiamenti dovuti ai principi contabili; • i cambiamenti intervenuti nelle stime contabili; • gli errori relativi ad esercizi precedenti. Il cambiamento di principi contabili deve essere applicato retrospettivamente, con la rettifica dei dati comparativi …

Gli IAS/IFRS prevedono che i Fondi per rischi ed oneri vengano rilevati solo quando sussiste un evento passato vincolante e l’impresa non ha alcuna realistica alternativa all’adempimento dell’obbligazione. Nella fattispecie per le passività oggetto di accantonamento, aventi una scadenza temporale differita, devono essere considerati anche gli effetti dell’attualizzazione, laddove l’effetto del valore attuale assuma rilevanza. Il riferimento è l’IFRS 37 …

Il Decreto Legge n. 138 del 2011 definito come la “Manovra di ferragosto” ha ridotto le agevolazioni fiscali riguardanti l’Ires a vantaggio delle cooperative. Le nuove disposizioni “penalizzanti” per le cooperative verranno applicate con l’anno 2012 e di conseguenza avranno i loro effetti evidenziati nel modello Unico 2013 anche se dovranno essere considerate nella determinazione degli acconti anno 2012. Anche …

Al capitolo 10 del documento pubblicato “in consultazione” dal  Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, riguardante l’applicazione dei principi di revisione internazionali alle PMI, viene analizzata la strategia generale della revisione. In particolare, nel documento del Consiglio viene evidenziato che “la pianificazione del lavoro di revisione, preordinata a individuare le verifiche più opportune da porre in essere nell’ottica …

Per i bilanci delle società finanziarie, interessate dalla riforma del titolo V del T.U.B. (d.lgs. 385/1993) valgono le “corpose” linee guida della Vigilanza di Banca d’Italia, emanate nel dicembre 2009: “Istruzioni per la redazione dei bilanci degli Intermediari finanziari iscritti nell’Elenco speciale, degli Istituti di moneta elettronica (IMEL), delle Società di gestione del risparmio (SGR) e delle Società di intermediazione …

Con Regolamento CE n. 1274/2008 del 17 dicembre 2008 sono state recepite alcune modifiche allo IAS 1 – Presentazione del bilancio. Le principali modifiche apportate alla nuova versione dello IAS 1 riguardano: –         la possibilità di utilizzare nuove denominazioni per i prospetti di bilancio –         l’esposizione nel Conto economico di una nuova configurazione del reddito –         l’inclusione dei proventi e …

Al paragrafo 2.5 del Principio di revisione 002 (CNDCEC PR 002) “Modalità di redazione della relazione di revisione ai sensi dell’art. 14 del decreto legislativo 27 gennaio 2010 n. 39”, nella versione pubblicata dal Consiglio Nazionale nell’aprile del 2011, si legge che il revisore può non essere in grado di esprimere un giudizio positivo in presenza di una delle seguenti …

Dal 2006, con l’adeguamento dell’Italia alle direttive comunitarie 2001/65 Ce e 2003/51/Ce, nonché al regolamento Ce n. 1606/02, le banche, le assicurazioni, le società quotate in mercati regolamentati e quelle i cui titoli sono diffusi in misura rilevante presso il pubblico redigono il bilancio d’esercizio secondo le regole imposte dai principi contabili internazionali (IAS/IFRS). Da tali date in poi si …

Con le modifiche apportate dall’articolo 4, comma 2, lettera q), del D.L. 13 maggio 2011, n. 70, al comma 9 dell’art. 153 del D.Lgs. 163/2006 (Codice dei contratti), l’asseverazione del piano economico-finanziario nell’ambito di operazioni di finanza di progetto (project financing) può adesso essere rilasciata anche dalle società di revisione e non più solo dalla banche.