Pubblicate le Linee Guida per l’organismo di vigilanza ex D.Lgs. n. 231/2001 e per il coordinamento con la funzione di vigilanza del collegio sindacale

di Virginia Tosi - - 1 Commento

Il documento n.18 del Irdcec, pubblicato ieri, 23 Maggio 2013, contiene le linee guida per l’organismo di vigilanza ex D.Lgs. n. 231/2001 e per il coordinamento con la funzione di vigilanza del collegio sindacale.

Le Linee Guida in esame, nel fornire regole di comportamento e deontologia professionale da seguire nello svolgimento della funzione di vigilanza ex D. Lgs. n. 231/2001, rispondono, in primis, all’esigenza di ovviare alle carenze legislative esistenti in materia di caratteristiche e specifiche attività dell’OdV.

Esse sono pertanto rivolte:

  • ai componenti dell’Organismo di Vigilanza (OdV), istituito ai sensi del D.Lgs n.231/2001;
  • ai membri del collegio sindacale incaricato anche delle funzioni dell’OdV, ai sensi dell’art. 6, comma 4-bis, del d.lgs. 231/2001 (il quale è stato aggiunto dalla legge 12 novembre 2011, n. 183).

Le Linee Guida, al fine di descrivere con completezza e chiarezza i comportamenti che i soggetti di cui ai due punti precedenti dovrebbero tenere, si compongono di:

  • “riferimenti normativi” relativi alle leggi che disciplinano le materie esaminate, così che il lettore possa facilmente reperirle per approcciarsi ad una lettura approfondita delle stesse;
  • “criteri applicativi” che descrivono gli strumenti operativi di riferimento per lo svolgimento delle funzioni dell’OdV;
  • “commenti” che analizzano le svariate problematiche interpretative che possono emergere nello svolgimento dei compiti.

Le Linee Guida in esame individuano riferimenti normativi, criteri applicativi, commenti con riferimento:

  • ai momenti fondamentali dell’incarico di revisione (inizio, cessazione, conferimento dell’incarico, verifica dei requisiti di autonomia, indipendenza, onorabilità, professionalità e continuità d’azione, determinazione del compenso);
  • alla funzione di vigilanza, con particolare attenzione alle modalità di svolgimento di tale incarico (attività di vigilanza, riunioni e verifiche, documenti di supporto e modalità di conservazione, reportistica), al libero accesso alle informazioni e alla documentazione aziendale, ai compiti del collegio sindacale incaricato anche della funzione di vigilanza

Il documento fornisce, infine, anche un esempio di regolamento di funzionamento dell’OdV.

Un’analisi più dettagliata del documento sarà oggetto di trattazione nella prossima circolare del revisore.

Autore dell'articolo

Virginia Tosi

Dottore Commercialista in Fermo, è autrice di pubblicazioni e scrive su riviste specializzate su temi societari, aziendali, fiscali, revisione legale, non profit, cooperazione, operazioni straordinarie.

Commenti 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =