Pronto il modulo di iscrizione del revisore legale nella sezione inattivi del registro dei revisori

di Giorgio Gentili - - 1 Commento

Nel sito della Ragioneria Generale dello Stato è possibile trovare il modulo per l’iscrizione del revisore legale nella sezione inattivi del registro dei revisori: modulo

Con la compilazione e l’invio di tale modulo i revisori che non hanno in corso incarichi di revisione legale e non collaborano ad un’attività di revisione legale in una società di revisione possono chiedere di essere iscritti nella Sezione inattivi. Il documento va:

– compilato tramite personal computer, in particolare il medesimo modulo permette al revisore di poter visualizzare alcune note esplicative circa il contenuto informativo previsto,

– stampato e sottoscritto,

– trasmesso a mezzo raccomandata A/R, al seguente indirizzo: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Ufficio Protocollo Registro Revisori Legali – Via di Villa Ada, 55 – 00199 ROMA.

Il modulo non deve presentare correzioni o abrasioni manuali e deve:

– essere trasmesso con con la copia del documento di identità del revisore richiedente,

– essere conforme alle prescrizioni di legge in materia di bollo.

L’accoglimento dell’istanza, che deve avvenire entro 90 giorni dalla stessa, è oggetto di valutazione da parte del Ministero dell’economia e delle finanze, Ragioneria Generale dello Stato, Ispettorato generale di Finanza, sentita la Commissione Centrale.

Per i revisori legali già iscritti nel Registro è possibile esprimere l’opzione per il passaggio nella sezione inattivi anche e preferibilmente nell’ambito della procedura di prima formazione del Registro, prevista dalla disciplina transitoria di cui all’articolo 17 del D.M. 145 del 20 giugno 2012 e di prossima attuazione.

Autore dell'articolo
mm

Giorgio Gentili

Responsabile editoriale e coordinatore del sito Larevisionelegale.it, Dottore commercialista in Macerata, Revisore legale e di cooperative, relatore in corsi e convegni di aggiornamento professionale, autore di numerose monografie. È presidente della commissione “Diritto penale d'impresa: area specialistica D.Lgs. n. 231/2001" dell’UNGDCEC e consulente di società di revisione.

Commenti 1

  1. Il modulo non si apre ha degli errori.
    Sul sito si parla anche di applicarel’imposta di bollo. Confermate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − otto =