Con il novellato D.Lgs. 14/2019 (Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza) sono state introdotte nel nostro ordinamento importanti novità relativamente alla prevenzione dello stato di crisi dell’impresa e la difesa della continuità dell’attività. Il predetto decreto legislativo, con l’art. 377,  dispone che “la gestione dell’impresa debba essere svolta nel rispetto del c.c. secondo quanto previsto all’art. 2086, 2°c  .”, …

Il collegio sindacale o il consiglio di sorveglianza o il comitato per il controllo sulla gestione, se ha fondato sospetto che gli amministratori, in violazione dei loro doveri, abbiano compiuto gravi irregolarità nella gestione che possono recare danno alla società o ad una o più società controllate, possono denunziare i fatti al Tribunale ai sensi dell’art. 2409 del codice civile. …

Autori: dott. Alessandro Pegoraro e dott. Filippo Giordan La revisione legale si fonda sul modello basato sul rischio, definito risk based approach. Il revisore deve costantemente applicare procedure capaci di identificare e valutare il rischio di errori significativi, per poi mettere in atto risposte adeguate (al fine di ridurlo ad un livello accettabile). Nella fase di pianificazione il revisore analizza …

Giulia Casadio

L’attività di pianificazione (ISA 300) rappresenta una fase cruciale della revisione, tramite un processo continuo e iterativo finalizzato a ridurre il rischio. Le decisioni assunte in questa fase sono formalizzate in due documenti: la strategia generale ed il piano di revisione. Organizzare la propria attività è fondamentale in ogni ambito, a maggior ragione nella revisione in cui le criticità sono …

E’ stato pubblicato in gazzetta il Decreto legislativo correttivo del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza – Decreto legislativo n. 147 del 26 ottobre 2020 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 276 del 5 novembre 2020. Tra le tante novità segnaliamo quelle che riguardano commercialisti e revisori, in particolare; 1) L’aggiunta all’art. 14 del nuovo codice di un periodo attinente l’obbligo …

Nella presente disamina, si vuole precisare come in ottemperanza al principio di revisione internazionale (ISA Italia) n. 300, intitolato “Pianificazione della revisione contabile del bilancio”, al paragrafo 10 del medesimo principio, si prevede che “il revisore deve aggiornare e modificare la strategia generale di revisione e il piano di revisione secondo quanto necessario nel corso dello svolgimento della revisione”. A …

Sul sito del Ministero dell’Interno si ricorda che il  4 novembre alle 11 verrà aperta la procedura telematica per l’invio delle domande di iscrizione all’elenco dei revisori dei conti degli enti locali 2021 che resterà aperta fino al  16 dicembre prossimo alle 18. Il revisore che è iscritto già nell’elenco del 2020 dovra’ confermare la permanenza dei requisiti. Coloro che …

Nel precedente articolo dedicato al principio contabile ISA 540, abbiamo affrontato il tema delle stime contabili dal punto di vista del revisore, proviamo, ad analizzare il problema ponendo la nostra lente di ingrandimento sul sistema informativo aziendale. In tal senso corre l’obbligo precisare che più dettagliato è il sistema informativo aziendale e meno dovrebbero essere le possibilità di errore, o …

Il principio contabile OIC 13 è il principio contabile italiano che si occupa delle rimanenze di magazzino. Le rimanenze di magazzino rappresentano beni destinati alla vendita o che concorrono alla loro produzione nella normale attività della società. Le principali tipologie di rimanenze di magazzino disciplinate sono: le materie prime, ivi compresi i beni acquistati soggetti ad ulteriori processi di trasformazione …

Le comunicazioni con i responsabili delle attività di governance- 2 Parte In questa seconda parte dedicata al principio ISA 260 andiamo ad analizzare la comunicazione intesa come strumento utile al fine di: a) assistere i responsabili delle attività di governance a comprendere meglio le conseguenze del lavoro del revisore, a discutere con il revisore le problematiche relative a rischi e …