Circolarizzazione procedure di revisione

Nello svolgimento degli incarichi di revisione contabile, nell’ambito delle procedure previste dai vigenti principi di revisione internazionale (ISA Italia), assumono fondamentale importanza le procedure di revisione consistenti nell’inoltro di lettere di conferma a terzi, nella prassi conosciute come “circolarizzazione”. L’obiettivo di tali procedure è quello di acquisire elementi probativi attendibili ritenuti necessari dal revisore per trarre conclusioni ragionevoli su cui …

Nello svolgimento degli incarichi di revisione contabile, nell’ambito delle procedure di revisione da eseguire, il revisore procede a verificare, obbligatoriamente nel caso di primo anno di incarico, ma anche nei casi di anni successivi al primo, che i saldi di apertura corrispondano a quelli di chiusura dell’esercizio precedente. Infatti il revisore deve ottenere elementi probativi sufficienti ed appropriati non solo …

ricerca passività non registrate

In questo articolo esaminiamo il test di dettaglio “Ricerca di passività non registrate” (in inglese: search for unrecorded liabilities). Ricerca di passività non registrate o search for unrecorded liabilities La procedura di verifica in oggetto si sostanzia nell’identificazione ed analisi delle fatture pervenute successivamente alla data di bilancio al fine di acquisire robusti elementi probativi sulla completezza ed accuratezza dei …

procedure per la verifica della competenza di periodo delle operazioni che hanno generato i debiti

Nel presente articolo proseguiamo sul tema in questione, soffermandoci su uno dei test di dettaglio frequentemente utilizzati dai revisori: il cosiddetto test di Cut-off (test di competenza temporale). Esaminiamo, in particolare, il test di cut-off degli acquisti, posto che la logica del test è la medesima anche per le operazioni di vendita. Cut-off test acquisti Il test di cut-off degli …

In questo e nei prossimi articoli ci soffermeremo su alcune procedure di validità o substantive procedures che il revisore può pianificare in risposta ai rischi identificati e valutati di errori significativi a livello di asserzioni, relativamente ai debiti verso fornitori e alle classi di operazioni correlate, quali possono essere quelle individuabili all’interno dei costi per acquisto di materie prime, sussidiarie, …

Il termine per l’approvazione del bilancio dell’esercizio impone, per le società di capitali, l’obbligo di verifica dei presupposti per la nomina o per il rinnovo del collegio sindacale e/o dell’organo di revisione. Il revisore nominato, prima di accettare l’incarico, deve porre in essere alcune verifiche al fine di valutare l’insussistenza di cause di incompatibilità o ineleggibilità.

carte di lavoro

A differenza dei verbali dei sindaci, le carte di lavoro dell’organo di revisione non sono accessibili ad amministratori e soci della società sottoposta a revisione legale. Tali documenti sono di proprietà dei revisori. La loro funzione è di documentare il processo logico che ha portato all’espressione del giudizio sul bilancio. Il Principio di revisione ISA Italia 230 (in vigore dal …

Il revisore legale o la società di revisione legale che effettuano la revisione legale dei conti esercitano nel corso dell’intera revisione lo scetticismo professionale, riconoscendo la possibilità che si verifichi un errore significativo attribuibile a fatti o comportamenti che sottintendono irregolarità, compresi frodi o errori. E’ quanto prevede l’art. 9 del dlgsv n.39 del 2010 che al comma 2 e …

ASSIREVI, con un comunicato stampa del 13 novembre ha annunciato di aver pubblicato sul proprio sito  la check-list delle informazioni integrative utili per le note di bilancio redatti secondo i principi contabili (IAS/IFRS), nel rispetto di quanto stabilito dall’Unione europea. La lista, di supporto alle società di revisione associate ad ASSIREVI, ha come finalità quella di costituire un utile strumento …

La verifica circa la continuità aziendale si compone di 7 step . Il revisore, dopo aver proceduto ad adempiere a tutte le fasi che vanno dall’adeguata verifica sino alla fase di analisi andamentale, procederà all’analisi economico-finanziaria, finalizzata a raccogliere i dati utili ad un’analisi sia storiche che prospettiche dell’azienda.