L’art. 14 della Legge di Stabilità 2012 approvata in via definitiva dalla Camera dispone importanti modifiche normative riguardanti il collegio sindacale e di conseguenza i revisori legali. Per le srl e le spa potrà essere nominato un sindaco unico e il collegio sindacale delle società di capitali potrà assumere anche la funzione di Organismo di vigilanza ex D.Lgs. n. 231/01. …

Tra i principi  di redazione del bilancio appare di fondamentale importanza il principio della continuità aziendale (art. 2423-bis, comma 1, n. 1), c.c.). La mancanza della continuità aziendale costituisce un impedimento per l’applicazione dei principi di redazione e dei criteri di valutazione specificamente indicati nel codice civile (in particolare, si ricordano il criterio del costo ed il principio  della prudenza, …

 Sono apparse sulla stampa nazionale, ed in particolare sul quotidiano Il Sole 24 Ore, alcune anticipazioni sulle modifiche che il Governo starebbe apportando al sistema dei controlli societari e che potrebbero confluire nel maxiemendamento alla legge di stabilità o in un disegno di legge collegato (sull’argomento si veda anche l’intervento del collega Ruggero Viviani, all’interno di questo sito: Legge di …

Si legge, grazie alla stampa specializzata, che il maximendamento alla legge di Stabilità preveda una modifica dell’art. 2477 c.c., riguardante la disciplina del collegio sindacale e della revisione contabile. Si riporta di seguito l’attuale formulazione della disposizione sopra indicata: L’atto costitutivo può prevedere, determinandone le competenze e poteri, la nomina di un collegio sindacale o di un revisore. La nomina …

Il Comitato Interregionale dei Consigli Notarili delle Tre Venezie, in una integrazione degli orientamenti operativi riguardanti il diritto societario, ha espresso la propria opinione in merito alla mancato od omessa nomina del Collegio Sindacale. Il Comitato analizza due situazioni di obbligo di nomina del Collegio Sindacale: costituzione di una S.p.A. o di una S.r.l. che si costituisca con capitale sociale …

I controlli del revisore legale dei conti sul capitale di società in perdita sono sempre particolarmente delicati; rilevano a tal fine anche le massime notarili, che si occupano degli aspetti civilistici più controversi.   Secondo la Massima n. 122 del Consiglio Notarile di Milano del 18 ottobre 2011, la presenza di perdite superiori al terzo del capitale, anche tali da …

Il “Decreto sviluppo” in fase di stesura da parte del Governo individua importanti modifiche alla normativa in materia di responsabilità amministrativa degli enti ex D.Lgs. n. 231/01. In particolare, il decreto prevede nella bozza non ancora recepita alla data del 03 novembre 2011 che “nelle società di capitali, ove lo statuto o l’atto costitutivo non dispongano diversamente, il collegio sindacale, …

La cassazione, mediante la sentenza n. 4737, del 26 febbraio 2010, ha fissato un paletto di rilevante interesse professionale, con riguardo al rapporto sussistente tra l’abuso del diritto nell’ambito tributario e lo strumento probatorio caratterizzato dalla relazione di revisione. Si ricorda che l’abuso del diritto costituisce un principio generale antielusivo che preclude al contribuente l’ottenimento di vantaggi fiscali mediante l’uso …

L’ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa) e il CNDCEC (Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili) hanno redatto attraverso un Tavolo tecnico paritetico le Linee guida per i collegi sindacali delle Fondazioni di Origine Bancaria (FOB). Il documento viene presentato come: – un vademecum che individua le norme di comportamento a sostegno dell’esercizio indipendente …

A differenza di fusioni e scissioni, il D.Lgs. 58/1998 (TUF) non prevede un’autorizzazione preventiva della Banca d’Italia per le operazioni di cessione e conferimento d’azienda effettuate da SGR. Tuttavia, il Regolamento di Banca d’Italia del 14 aprile 2005, Titolo IV, Capitolo 4, Sezione II, prevede (nell’ambito di operazioni che possono avere riflessi significativi sull’operatività complessiva dell’intermediario, sull’adeguatezza patrimoniale e/o sull’assetto …

Nei principi di revisione internazionali le attività preliminari sono finalizzate ad assumere una decisione in merito all’accettazione dell’incarico con un nuovo cliente – o al proseguimento dei rapporti già in essere oppure alla loro rinuncia – attraverso la comprensione della natura e della portata dello stesso. Gli aspetti da tenere in considerazione durante lo svolgimento di tali attività sono trattati …