Per i revisori legali un 23 settembre più sereno

di Gabriele Giammarini - - Commenta

Si registra finalmente un’apertura da parte della Ragioneria dello Stato in merito alla scadenza  del prossimo 23 settembre, data entro la quale i revisori legali dovrebbero svolgere gli adempimenti  connessi alla prima formazione del Registro.

E’ infatti apparso sul sito web della stessa un “Comunicato” che sembra rispondere alle difficoltà incontrate dai molti colleghi al momento di svolgere tali adempimenti, sia in termini di ritardi nell’ottenimento dei codici PIN per l’accreditamento che di malfunzionamenti e congestionamenti in sede di accesso al portale e di inserimento delle informazioni richieste.

In estrema sintesi il Comunicato indica che:

–  la scadenza del 23 settembre è diretta unicamente ad assicurare una ordinata organizzazione del Registro dei revisori legali nella sua fase di impianto e

– che qualora i revisori abbiamo riscontrato difficolta di ordine tecnico nell’accreditamento e nell’accesso all’area riservata del portale, potranno effettuare le comunicazione previste anche dopo tale scadenza senza incorrere automaticamente nelle sanzioni previste dal citato art. 17, comma 4, del DM 145/2012.

I revisori legali possono così guardare al 23 settembre con più serenità, senza però dimenticare che gli adempimenti previsti restano comunque obbligatori

Autore dell'articolo

Gabriele Giammarini

Dottore commercialista in Ancona e Revisore legale, è esperto in tecniche di revisione, autore di pubblicazioni e relatore in convegni in materia di revisione legale. Collabora da oltre ventanni con società ai vertici mondiali del settore. Componente della commissione "revisione legale" dell'ODCEC di Ancona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 4 =