Sprint finale nella formazione del revisore dell’ente locale

di Patrizio Battisti - - 1 Commento

I revisori degli enti locali hanno a disposizione ancora pochi giorni per poter ottemperare all’obbligo della formazione ed in loro aiuto arriva il Consiglio Nazionale dei Commercialisti. Entro il 30 Novembre occorre aver effettuato almeno 10 ore di formazione ed ottenuto i crediti formativi necessari per poter accedere ai sorteggi del prossimo anno. In pratica ancora non inizia la “fase di prima applicazione” che già occorre premunirsi per la successiva “fase intermedia” in modo da non arrivare sprovvisti dei requisiti necessari per potervi accedere.

Ricordiamo infatti che l’acquisizione di dieci crediti formativi entro tale data è condizione propedeutica per poter accedere alla “fase intermedia”.

Entro il 15 luglio di quest’anno i revisori hanno fatto domanda per essere iscritti nel primo elenco, che dovrà soddisfare tutte le richieste degli enti locali dalla data di effettiva applicazione fino al 28 febbraio 2013. Successivamente si procederà ad un aggiornamento dello stesso, che sarà valido dal 1 marzo 2013, ed i professionisti, ai fini del mantenimento dell’iscrizione, dovranno dimostrare la permanenza dei requisiti inizialmente richiesti e di aver conseguito nell’anno 2012 almeno 10 crediti formativi specifici cioè aver partecipato a corsi e/o seminari in materia di contabilità pubblica e gestione economica e finanziaria degli enti territoriali, i cui programmi di approfondimento ed i relativi test di verifica siano stati preventivamente condivisi con il Ministero dell’interno. Stesso percorso formativo è riservato ai revisori che non hanno voluto o potuto accedere alla prima fase di applicazione con la particolarità che costoro dovranno dimostrare anche gli ulteriori requisiti soggettivi già previsti dalla norma: anzianità d’iscrizione nell’albo professionale e/o nel registro dei revisori, aver svolto o meno attività di revisione in un ente locale. A tal proposito si rimanda il lettore ad un precedente articolo pubblicato sempre su questo sito il 19.3.2012 (nuove modalità di nomina dei revisori negli enti locali)

Nel corso degli ultimi mesi c’è stato un susseguirsi di richieste di condivisione al Ministero dell’interno dei programmi formativi sviluppati e proposti dagli ordini professionali territoriali. A fine ottobre risultano accreditati circa 300 corsi per un monte ore superiore alle 3200.

Comunque al fine di aiutare i professionisti in difficoltà con l’acquisizione di crediti scende in campo anche il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili. Ad aprile il Consiglio aveva promesso che si sarebbe impegnato ad organizzare un evento formativo nazionale di due giorni, da svolgersi in collaborazione con il Ministero dell’interno, per l’attribuzione, ai soli iscritti negli albi dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, di 10 crediti formativi per l’anno 2012.

Siamo arrivati a fine ottobre e la scelta è caduta sulla “formazione a distanza”. Il Consiglio ha provveduto a realizzare un evento per la formazione dei colleghi interessati a far parte dell’elenco dei revisori degli Enti Locali tenuto presso il Ministero dell’Interno, come si legge nell’informativa N. 79/2012, pubblicata il 24 ottobre 2012. La somministrazione del corso può avvenire sia presso gli ordini professionali territoriali che si faranno carico dell’organizzazione, sia in forma individuale in modalità e-learning. Il Consiglio fa sapere che il sistema erogherà online i test e le loro valutazioni. Al termine dell’evento l’attestazione di fruizione e dei crediti maturati sarà automaticamente inviata all’iscritto via mail. E’ possibile fruire separatamente dei singoli moduli del corso online, maturando i corrispondenti crediti necessari al raggiungimento del “monte ore”.

L’accesso alla formazione a distanza gratuitamente offerta dal Consiglio, riservata ai soli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, deve avvenire con registrazione sul sito http://fad.commercialisti.it/. Occorre seguire le istruzioni fornite dalla guida: ottenere le credenziali e accedere al servizio, effettuare la prenotazione, fruire dell’evento, compilare il questionario finale, ricevere il certificato. Le tematiche affrontate nel corso riguarderanno la finanza locale, i pareri obbligatori dei revisori, i questionari ed i rapporti con la corte dei conti, i quadri contabili delle certificazioni di bilancio degli enti locali.

Autore dell'articolo
mm

Patrizio Battisti

Ragioniere Commercialista e Revisore legale, svolge l’attività di revisore nella pubblica amministrazione. Coordinatore della Commissione Enti Locali e no profit dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Tivoli. Consigliere nazionale ANCREL (Associazione Nazionale Certificatori e Revisori Enti Locali).

Commenti 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − sette =