Crediti revisori legali: la comunicazione spetta all’Ente Formatore

di Luigia Lumia CommentaIn Revisione Legale News, Ultime notizie

Con un comunicato pubblicato oggi 7 febbraio 2018, sul sito del Mef viene ricordato che la comunicazione dei crediti maturati per l’iscrizione all’Albo dei Revisori Legali spetta all’Ente Formatore e non verranno accettati le comunicazioni fatte dai singoli Revisori Legali.

Tra l’altro il MEF ricorda che il termine per le comunicazioni è slittato al 31 marzo 2019 a seguito del differimento della scadenza di maturazione dei crediti dal 31 dicembre 2017 al 31 dicembre 2018.

Si ricorda che la circolare 26 del 6 luglio 2017 prevede che le  Comunicazioni al registro dei revisori relativi ai crediti acquisiti da ciascun partecipante, devono essere comunicati a cura delle società ed enti pubblici e privati accreditati ai fini della formazione continua.

Le comunicazioni si considerano puntuali se pervenute entro la fine del mese di marzo dell’anno successivo a quello cui si riferiscono i crediti oggetto della comunicazione.

Ecco il testo completo del Comunicato:

Continuano a pervenire alla casella di posta elettronica ordinaria [email protected] , attestati, certificati e altra documentazione comprovante la partecipazione a corsi di formazione utili ad assovere l’obbligo formativo per l’anno 2017. Al riguardo, si ribadisce che i crediti maturati saranno registrati soltanto in seguito alle comunicazioni trasmesse dagli enti formatori, conformemente a quanto previsto sia dalla circolare n. 26 del 2017 che dalle convenzioni stipulate con gli enti accreditati.

Si precisa che per enti formatori si intendono gli enti nazionali rappresentativi delle professioni e gli enti accreditati presso questo Ministero. Non si terrà conto di alcuna altra modalità di comunicazione, per motivi organizzativi e operativi. Gli iscritti al registro sono pertanto invitati a non trasmettere né documentazione di qualsiasi tipo né istanze di registrazione dei crediti. Si fa altresì presente che il revisore potrà accertare la corretta registrazione dei crediti maturati accedendo all’area riservata di questo sito, soltanto una volta che le comunicazioni, secondo le modalità appena indicate, saranno effettuate. Il flusso di tali comunicazioni potrebbe comunque risentire del differimento al 31/12/2018 della scadenza per assolvere l’obbligo formativo del 2017 e comportare che i crediti maturati siano visualizzabili soltanto nei prossimi mesi.


Autore dell'articolo

Luigia Lumia

Ragioniere Commercialista (Bologna, n. 500/1978). Fondatrice e Direttore Responsabile del sito www.fiscoetasse.com, dal 1999 il portale di informazione fiscale di riferimento italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *