Verifiche periodiche obbligatorie dal 2015

di Ernesto Zamberlan - - Commenta

Il 1 gennaio 2015 sono entrati in vigore i nuovi principi di revisione ISA  Italia  a seguito dell’accordo tra Ministero dell’Economia,  Consiglio nazionale dei Dottori Commercialisti, Assirevi e INRL.  E’ da segnalare che tra essi, il n. 250 B che riguarda le verifiche periodiche ai sensi dell’art. 14 comma 1 DLgs 239/2010 è da applicare immediatamente,  mentre tutti gli altri riguardano il bilancio 2015  e, di fatto, verranno quindi utilizzati l’anno prossimo . Questo principio, tra l’altro non è contenuto negli ISA clarified ma è il risultato dell’integrazione  con ulteriori documenti come previsto dal Testo Unico per la Revisione.

Ricordiamo in sintesi che l’ISA 250B  detta le procedure specifiche per le verifiche della regolare tenuta della contabilità,  della rilevazione dei fatti di gestione nelle scritture contabili, compresa la regolare vidimazione e bollatura dei libri  sociali. Inoltre vanno  controllate le correzioni di eventuali non conformità rilevate in precedenza ;  il tutto attraverso un programma di lavoro chiaro,  con pianificazione delle frequenze delle verifiche e, dall’altra parte    registrazione e valutazione dei risultati che emergono dalle verifiche stesse.

Autore dell'articolo
mm

Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore legale dei Conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + due =