Istruzioni Redazione Bilancio Società Finanziarie

di Roberto Moro Visconti - - Commenta

Per i bilanci delle società finanziarie, interessate dalla riforma del titolo V del T.U.B. (d.lgs. 385/1993) valgono le “corpose” linee guida della Vigilanza di Banca d’Italia, emanate nel dicembre 2009:

Istruzioni per la redazione dei bilanci degli Intermediari finanziari iscritti nell’Elenco speciale, degli Istituti di moneta elettronica (IMEL), delle Società di gestione del risparmio (SGR) e delle Società di intermediazione mobiliare (SIM)”

Le disposizioni si applicano ai seguenti soggetti:

a) alle società di intermediazione mobiliare di cui all’articolo 1, comma 1, lettera e), del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (di seguito “SIM”);

b) alle società di gestione del risparmio di cui all’articolo 1, lettera o), del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (di seguito “SGR”);

c) alle società finanziarie iscritte nell’albo di cui all’articolo 107 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385 (di seguito TUB) e agli istituti di moneta elettronica di cui al titolo V-bis del TUB (di seguito “intermediari finanziari”).

 

Autore dell'articolo

Roberto Moro Visconti

Dottore commercialista e revisore contabile in Milano, è docente di Finanza Aziendale nell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Svolge attività di ricerca e advisory per gruppi internazionali, aziende familiari e holding in tema di operazioni di finanza straordinaria, valutazioni d'azienda, impairment test, M&A, project financing, marchi e brevetti, microfinanza. Consulente tecnico del Tribunale di Milano, si occupa anche di corporate governance ed è amministratore e sindaco di diverse società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × tre =