Sanzioni revisori: triennio 2017/2019 regolarizzabile

di Redazione - - 1 Commento

Il Mef concede la possibilità di sanare l’inadempimento all’obbligo di formazione continua, previsto per tutti gli iscritti nel registro dei revisori legali.

La Circolare del Ministero n. 3 del 20 febbraio 2020, ha chiarito alcuni importanti aspetti relativi all’obbligo di formazione continua in capo ai revisori legali, con particolare riferimento alle novità in materia di accreditamento degli enti formatori e di registrazione dei crediti formativi.

Inoltre, un’ indicazione particolarmente significativa specificata nel documento, riguarda il tema delle sanzioni per omesso adempimento dell’obbligo di formazione.

In particolare, la sanzione prevista ai sensi degli artt. 24 e 25 del d. lgs. n. 39 del 2010 per mancato assolvimento dell’obbligo, subisce un’ eccezione.

Si tratta della possibilità concessa agli iscritti, di regolarizzare la propria situazione.

Ciò risulta possibile nell’attesa che venga adottato l’apposito regolamento sanzionatorio. Fino ad allora, il Mef invierà una comunicazione via Pec agli iscritti non in regola indicando un termine entro il quale gli stessi potranno sanare l’inadempimento.

La regolarizzazione dovrà avvenire esclusivamente tramite l’apposita piattaforma messa a disposizione dal Mef. In questo modo, la formazione continua prevista per il triennio 2017/2019 potrà essere considerata correttamente rispettata.

Per maggiori approfondimenti sulle novità in materia di formazione continua in capo ai revisori legali si rinvia al seguente link: Formazione continua dei revisori legali: le novità dal 2020.

Autore dell'articolo

Redazione

Commenti 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − dodici =