Linee Guida per il Sindaco Revisore alla luce degli ISA Italia

di Ernesto Zamberlan - - Commenta

E’ stato pubblicato sul sito del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili un corposo documento di oltre 140 pagine titolato Linee Guida per il Sindaco Revisore alla luce degli ISA Italia . Con la pubblicazione delle Linee Guida per il Sindaco Revisore alla luce degli ISA Italia il Consiglio ha voluto portare un contributo operativo al lavoro dei Professionisti che sono chiamati a svolgere sia il delicato ruolo di componente l’organo di controllo sia anche ad effettuare la revisione legale ai sensi del D.Lgs n.39/2010 così come modificato ed integrato dal D.Lgs n. 135/2016.

Con questo importante contributo svolto dal Gruppo di lavoro multidisciplinare “Sistemi di Controllo, Collegio sindacale e Principi di revisione” viene descritta e commentata  l’attività di funzionamento ed organizzazione cui è chiamato il Collegio Sindacale e viene sistematizzato e coordinato il corpus di norme e di prassi che sottendono e regolano le due attività: quella del controllo e quella della revisione.

Le Linee Guida per il Sindaco Revisore alla luce degli ISA Italia si applicano tanto al Collegio Sindacale e al Sindaco Unico di S.R.L. ma va subito evidenziata una sostanziale differenza tra questi e il Revisore legale: quanto ai primi si tratta comunque di organi sociali quanto al secondo si tratta di organo esterno incaricato dalla Società per una specifica prestazione sia pure codificata per legge e questa costituisce il perno logico su cui si sviluppa l’intero documento.

Le Linee Guida per il Sindaco Revisore alla luce degli ISA Italia individua sette aree critiche individuate ascoltando le esigenze pervenute dagli iscritti.

Nel merito:

  1. attività preliminari all’accettazione dell’incarico;
  2. organizzazione del collegio sindacale;
  3. sinergie;
  4. primi incarichi di revisione e saldi di apertura – i rapporti tra il collegio sindacale incaricato della revisione ed il precedente incaricato della revisione;
  5. verbalizzazione e documentazione;
  6. continuità aziendale;
  7. eventi successivi: aspetti teorici e pratici

“Queste linee guida rispondono alle esigenze di aggiornamento dei precedenti lavori del Consiglio nazionale sulla materia ..sorte in considerazione delle rilevanti modifiche ed evoluzioni di matrice nazionale ed internazionale che hanno subito e continua a subire sia la normativa in tema  di revisione legale sia la regolamentazione sul funzionamento del collegio sindacale” questo il commento di Raffaele Marcello e Andrea Foschi, Consiglieri nazionali deleganti ai Principi contabili, di revisione e Sistema dei controlli.

A seguire analizzeremo le novità e le conferme che emergeranno dalla lettura delle linee guida

 

 

 

 

Autore dell'articolo
mm

Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore legale dei Conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × tre =